Il bel gesto arriva da Riccardo e Lorenzo, 13 anni che frequentano la terza media e sono meccanici autodidatti

L’insegnante di arte dell’Istituto comprensivo di Poggio Rusco, provincia di Mantova è una giovane docente che usa la bicicletta ogni mattina per percorrere diversi chilometri che separano l’istituto dalla stazione del treno e che lascia ogni giorno la bicicletta in stazione quando prende il treno per tornare a casa.

Qualche giorno fa, quando scesa dal treno si è ritrovata la bicicletta distrutta nella notte da un gruppo di vandali, totalmente inutilizzabile, la docente ha lasciato la bicicletta momentaneamente parcheggiata in stazione ed ha iniziato a percorrere a piedi i diversi km che la separano dall’istituto.

La docente racconta ai suoi alunni l’accaduto, raccontando di aver lasciato la bicicletta, ormai distrutta, parcheggiata alla stazione, convinta che la bicicletta sia da buttare, racconta di averla lasciata li slegata, senza catenaccio, così se qualcuno che passava di li, ne avesse avuto bisogno e avesse voluto prenderla, avrebbe potuto sistemarla e riutilizzarla, dopo un paio di giorni la bicicletta sparisce, lei ovviamente non poteva immaginare il motivo della sparizione.

Due suoi alunni di 13 anni, Lorenzo Oliani e Riccardo Bergamini, per farle una sorpresa, l’hanno completamente risistemata e gliel’hanno fatta trovare come nuova davanti scuola.

Lo stupore della docente è  stato talmente grande da scrivere lei stessa alla Gazzetta di Mantova per raccontare il bel gesto commentando «Si sente sempre parlare di bullismo ma la scuola e i ragazzi sono anche questo, ci sono anche dei ragazzi stupendi ed è giusto che si sappia»

 

Complimenti a Lorenzo e Riccardo che hanno dato una bellissima lezione di bontà ai più “grandi”!