Italia: Mt-REX il robot per il riciclo dei mega-pneumatici

0
414
mt-rex

Le discariche a cielo aperto verranno liberate delle migliaia di gomme, grazie a Mt-Rex, il primo robot italiano creato per il riutilizzo di pneumatici

Un camion da miniera è davvero enorme; alto circa 9 metri, lungo 12 e largo 7, arriva a pesare 570 tonnellate e sul suo cassone da 64 m2 possono trasportare fino a 330 tonnellate di roccia.

Per questa ragione questi camion devono avere pneumatici resistenti che misurano circa 4 metri di diametro che, però, una volta consumato il battistrada, vengono abbandonati in discariche a cielo aperto.

Così l’azienda italiana Salvadori, insediata nel Polo Meccatronica di Rovereto, dopo 3 anni di lavoro, ha creato Mt-Rex, il primo robot al mondo progettato e realizzato per lavorare in modo autonomo direttamente sul posto tagliando in piccoli pezzi mega-pneumatici, riducendone peso e volume in modo da agevolarne il trasporto verso gli impianti di riciclo.

Prima dell’Mt-Rex, la Salvadori progettava già macchine in grado di tagliare pneumatici però il problema della miniera non era stato mai valutato al 100%, perché, pur usando enormi cesoie da demolizione, i tempi era lenti.

La creazione dell’Mt-Rex è una magnifica notizia sia dal punto di vista ambientale, perché le discariche verranno liberate dalle innumerevoli gomme, sia dal punto di vista economico, perché uno pneumatico può arrivare a costare tra i 30 e i 60 mila euro.

L’Mt-Rex ha un doppio vantaggio: oltre a tagliare lo pneumatico,  ne facilita anche il riciclo attraverso la separazione dei diversi componenti (acciaio, materiale tessile, granulo di gomma che viene recuperato e lavorato sempre da Salvadori con il supporto di altre macchine).

Grazie al robot si possono quindi creare “panettoni” per la segnaletica stradale, isolanti acustici e materiali per l’edilizia che abbattono le vibrazioni, ruote dei cassonetti della spazzatura o semplicemente, accontentando anche i più piccoli, si possono creare pavimentazioni morbide per parchi giochi per smorzare l’impatto in caso di cadute.

E noi siamo orgogliosi di un’ Italia che negli ultimi tempi si sta dedicando sempre di più alla salvaguardia del pianeta dando più attenzione al mondo ambientale.