E’ pronta la trivella italiana che cercherà la vita su Marte

0
603
trivella

Ha superato tutti i test e decollerà a luglio 2020 la trivella italiana che andrà alla ricerca della vita sotto la superficie del pianeta rosso

L’annuncio è stato dato durante l’inaugurazione della mostra dedicata proprio a Marte, al Museo nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci a Milano.

Il trapano è stato progettato e realizzato interamente in Italia

Tutto il processo è durato una decina di anni e ha coinvolto una ventina di ingegneri e tecnici” spiega Marco Stanghini, responsabile sviluppo business Spazio di Leonardo – e ci permetterà, per la prima volta, di perforare fino a due metri di profondità il suolo di Marte alla ricerca della vita“.

Marte, a differenza della Terra, non ha un campo magnetico come barriera di protezione e la sua atmosfera è molto più rarefatta “Le radiazioni cosmiche escludono la possibilità che possa trovarsi la vita fino a 60-80 centimetri sotto la superficie – continua Stanghini – per questo la punta del trapano raccoglierà campioni da analizzare così in profondità

Con la sua punta in diamante, lo strumento cercherà tracce di vita nel sottosuolo del Pianeta Rosso scavando dove le eventuali attività biologiche non dovrebbero essere cancellate dalle radiazioni cosmiche.

Sarà pronta entro l’estate 2020 la versione definitiva della trivella italiana, “Nello stabilimento di Nerviano è già in costruzione il modello di volo della trivella. Non sarà contaminato con ulteriori prove di perforazione, ma sarà direttamente spedito a Torino, negli stabilimenti di Thales Alenia Space“.

Una volta sterilizzato, lo strumento sarà integrato nel rover di ExoMars, “il cui lancio è previsto tra giugno e luglio 2020: l’orbita marziana dovrebbe essere raggiunta dopo sei mesi di viaggio nel gennaio del 2021