Volgendo lo sguardo verso il cielo è già possibile osservare la famosa cometa di Natale, 46P/Wirtanen.

Direzione costellazione della Fornace: è li che bisogna puntare per osservare la sempre più luminosa e vicina cometa 46P/Wirtanen.

Scoperta nel 1948 dall’astronomo Carl A. Wirtanen (da qui il nome), la cometa periodica si avvicina ogni 5 anni al Sole.
Per tutto dicembre, fino agli inizi di gennaio, la cometa si mostrerà con tutta la sua luminosità, conquistandosi di diritto il soprannome natalizio.

La sua osservazione è possibile già ad occhio nudo, in zone buie o lontane dall’inquinamento luminoso, ma essendo molto bassa sull’orizzonte, sarà visibile solo per poco tempo. La sua chioma apparirà grande il doppio della Luna, ma la prospettiva ci nasconderà una delle sue peculiarità, la lunga coda.

Il 12 dicembre toccherà il perielio, il punto più vicino al Sole, raggiungendo la massima luminosità. Il 16 dicembre invece sarà alla distanza minima dalla Terra, “solo” 11,5 milioni di chilometri.
Uno spettacolo molto suggestivo, per un oggetto relativamente piccolo, dal diametro di circa 1,2 chilometri.

Trattandosi di comete tuttavia, bisogna sempre stare cauti: non esistono previsioni certe.


Buona osservazione!

via GIPHY