Oltre la competizione anche le buone maniere: i tifosi senegalesi e nipponici raccolgono i rifiuti lasciati sulle tribune.

Una dimostrazione di grande civiltà è quella che arriva da alcuni tifosi del Giappone al termine della partita vinta dalla propria nazionale contro la Colombia nel gruppo H dei Mondiali.

I tifosi nipponici, dopo aver seguito il match sugli spalti della Mordovia Arena, stadio di Saransk, in Russia, hanno raccolto i rifiuti accumulati durante la partita.

Dopo aver cantato, ballato, ed esultato, ‘armati’ di sacchi dell’immondizia, uomini e donne si sono impegnati per lasciare in ordine le tribune dell’arena.

La scena è stata ripresa da uno dei tifosi colombiani presenti su quegli spalti, che, nonostante la sconfitta della propria squadra, ha assistito a una grande prova di educazione e civiltà.

Non è la prima volta che in questa edizione del Mondiale i fan del calcio mostrano le buone maniere: così come i tifosi giapponesi, anche quelli del Senegal hanno raccolto la spazzatura lasciata durante l’evento sportivo.

Al termine della gara contro la Polonia i leoni d’Africa hanno raccolto i rifiuti sulle gradinate cercando di raggrupparli in un unico posto in modo da agevolare il lavoro degli addetti alle pulizie.

Un precedente episodio di buone maniere risale ai Mondiali in Brasile del 2014.

All’Arena Pernambuco di Recife i tifosi giapponesi, nonostante l’amarezza per la sconfitta del 2-1 contro la Costa d’Avorio, si sono adoperati per liberare le tribune dai rifiuti.

Da queste notizie riesce ad emergere uno spirito sportivo positivo nonostante i numerosi episodi sgradevoli accaduti negli ultimi tempi nel mondo calcistico.