Peter Tabichi, frate francescano del Kenya, vincitore del Global Teacher Prize del 2019 è il migliore insegnante del mondo.

Instagram/TeacherPrize

Peter Tabichi non è un professore come tanti.
Ha vinto quest’anno il Global Teacher Prize, il conco, vincendo tra 50 finalisti in una rosa di quarantamila candidati di tutto il mondo. Il premio, ricevuto in una cerimonia a Dubai, consiste in $1 milione ed è assegnato dalla Varkey Fundation.

Padre francescano di 36 anni, insegna matematica e scienza in una scuola mista del villaggio di Pwani in Kenya, una regione semi desertica della Rift Valley.

Un insegnante che lavora in prima linea e cha saputo infondere fiducia ai suoi allievi
nell sua vera e propria missione educativa. I suoi studenti provengono da famiglie povere, vivono in una regione in sono frequenti povertà e siccità e per raggiungere la scuola devono camminare per 7 chilometri su strate sterrate impraticabili con la pioggia. La scuola, inoltre, è scarsamente attrezzata, con un solo computer a disposizione per tutti, scarsa connessione e e ciascuna classe ospita più di 50 studenti.

Peter però non si è mai lasciato ostacolare dalle condizioni precarie. “Parla meno e fai di più” è questo il suo motto. Subito infatti il docente ha messo su un club di sostegno per gli alunni più talentuosi, ampliato il Club di Scienze e preparato i suoi studenti per competizioni internazionali: il suo team infatti si è qualificato a partecipare all’ INTEL International Science and Engineering Fair 2019 in Arizona.

Ma Peter non è solo un punto di riferimento per la sua scuola, ma per tutta la comunità.
Fondatore di un Club della pace, per ricucire le tensioni tra le varie etnie del linguaggio, si occupa da sempre dei più poveri, donando loro oltre l’80% del suo salario.

«Ogni giorno in Africa si volta una nuova pagina e si inizia un nuovo capitolo. Oggi è un altro giorno. Questo premio non riconosce me, ma riconosce i giovani di questo grande continente. Io sono qui solo grazie a ciò che i miei studenti hanno raggiunto. Questo premio dà loro una possibilità. Racconta al mondo che tutto è possibile». Queste sono le parole di Tabichi nel ricevere il premio.

Sunny Varkey, fondatore della Varkey Foundation, ha detto: “Ogni giorno nelle aule in tutto il mondo gli insegnanti accendono la scintilla della curiosità. Voglio congratularmi con Peter Tabichi per aver vinto il Global Teacher Prize 2019. Mi auguro che la storia di Peter incoraggerà altri ad intraprendere la professione di insegnante e punterà i riflettori sul lavoro davvero stimolante degli insegnanti affinché il domani sia più luminoso di oggi”.