Khemjira Klongsanun, maratoneta thailandese, è diventata celebre nel suo paese per aver tratto in salvo un cucciolo di cane durante una competizione ignorando la gara.

 

E’ successo la scorsa settimana, la maratoneta aveva percorso i primi 11 chilometri di gara, quando sul bordo della strada ha visto un cucciolo di cane terrorizzato ed evidentemente smarrito. Così Khemjira ha deciso di soccorrerlo, stringerlo a sé e proseguire così la sua corsa.

La maratoneta ha rinunciato a disputare la sua gara nel pieno delle possibilità soprattutto per la sicurezza dell’animale: data la partecipazione di migliaia di sportivi sulla strada, il cane avrebbe rischiato di fare una brutta fine.

Una volta raccolto, l’atleta ha provveduto ad avvolgerlo in un panno, per proteggerlo dai raggi del sole. Così ha spiegato la salvatrice del piccolo in un intervento sulle televisioni locali, a margine della gara: “Questo piccolo cucciolo mi è sembrato perduto. Non erano presenti case, altri cani o persone nei dintorni. Quindi l’ho raccolto, anche solo per rimuoverlo da un ambiente potenzialmente non sicuro“.

Khemjira ha percorso con il cane in braccio i restanti trenta chilometri di gara fino al traguardo della corsa, poi ha verificato se qualcuno l’avesse inavvertitamente smarrito. Non ricevendo alcun dettaglio al riguardo, il cane è stato visitato da un veterinario e poi adottato dalla stessa maratoneta.

Il cucciolo è stato ribattezzato Chombueng, in onore del tracciato di gara che ha consentito alla donna e al cucciolo di incontrarsi. La notizia, come facile intuire, è diventata virale!

Ecco il video di Khemjira e di Chombueng!