Fino al 28 Aprile sarà possibile ammirare le Liridi, assistendo un vero e proprio spettacolo

Nei prossimi giorni sarà possibile ammirare le Liridi, le stelle cadenti primaverili; infatti il picco, salvo maltempo, è previsto per Domenica 22 Aprile 2018.

Le Liridi sono uno sciame meteorico che si attiva dal 15 aprile al 28 aprile di ogni anno.

Il punto da cui provengono le meteore di uno sciame , chiamato radiante, può essere un frammento di cometa o di asteroide e si trova nella costellazione della Lira, costellazione dell’emisfero nord non particolarmente grande ma riconoscibile grazie alla sua stella α, Vega, una delle stelle più luminose del cielo.

Solitamente si possono ammirare circa 20 meteore all’ora, ma ci sono anni in cui se ne possono contare fino a 100.

In generale, gli sciami di meteore non sono sempre prevedibili con esattezza, perché sono generati da una nube di polveri e frammenti che la Terra a volte centra in pieno e a volte sfiora” ha detto Paolo Volpini, dell’Unione Astrofili Italiani, associazione senza scopo di lucro che si impegna nella divulgazione dell’astronomia.

In questo caso la nube di detriti che la Terra attraversa è quella lasciata dalla cometa Thatcher, che passa nel sistema solare interno ogni 415 anni (l’ultima volta è stato nel 1861 e la prossima sarà nel 2276).

La Lira appare all’orizzonte Nord Est intorno alle 22,00 e rimane alta fino all’alba” ha spiegato Volpini.

Infatti, il momento migliore per osservare le Liridi è nelle ore centrali della notte fino all’alba, quindi nella notte tra il 21 e il 22 Aprile 2018.

In attesa del picco si potrebbe avere la fortuna, in queste sere, di scorgere qualche stella cadente siccome lo sciame è attivo già dal 15 Aprile

Volpini ha anche affermato che quella delle Liridi sarà anche un’occasione per osservare Giove, che sorge ad Est quasi allo stesso momento della Lira e, nelle ore successive, si potrà vedere anche Marte e Saturno.

Fonte Foto: La Repubblica