L’inziativa nasce a Como: le persone ricoverate in casa di cura o di riposo scrivono la missiva, che finisce sulla pagina Facebook.

Maria ha 84 anni e vorrebbe per Natale “un maglioncino elegante di lana blu o grigio”. Rosalba, 79 anni, un pianoforte perché “ero una pianista professionista, mi sono ammalata di Alzheimer, ma sono in ancora in grado di suonare, quanto mi piacerebbe poterlo fare durante la giornata”. Mario, suo coetaneo, invece vorrebbe delle ciabatte numero 44. Gimmy sogna una “giacca a vento color nocciola taglia 50” perché “è un desiderio che ho sempre avuto, per quanto esco in giardino a passeggiare e da indossare quanto tornerò a casa”. Giovanna chiede semplicemente di passare una giornata tra i bambini e “tornare così (anche se per poco) a ciò che più mi ha resa felice”

Questi sono solo alcuni dei regali di Natale desiderati; in Italia ci sono migliaia di anziani ospiti in case di riposo o altre strutture per i quali il Natale sarà un momento di solitudine, lontano da casa e dai parenti.

Per loro una onlus ha dato vita a un progetto di solidarietà, per portare un sorriso e un regalo sotto l’albero.
Ad esaudirlo sono persone comuni, che per l’occasione possono trasformarsi nei “nipoti di Babbo Natale”. Questo infatti è il nome del progetto creato a Como dall’associazione Un Sorriso In Più, che da oltre dieci anni assiste anziani e bambini che vivono situazioni di disagio sociale.

L’idea è nata pochi mesi fa, proposta alla onlus da Katerina Neuman, un’architetto e web designer originaria di Praga, che l’anno scorso aveva partecipato come donatrice a questo progetto, realizzato dalla radio nazionale ceca e al quale hanno partecipato centinaia di case di riposo e quasi 14mila anziani realizzando un loro desiderio.

Un Sorriso In Più ha deciso di sposare il progetto e da giugno sono partiti, l’iniziativa ha avuto successo e sul sito c’è già una lunga lista dei desideri già realizzati ma, sopratutto, dei tanti ancora da realizzarsi.

I donatori possono scegliere anche di andare a portare di persona il regalo oppure di accompagnarlo con un messaggio o un pensiero, per renderlo ancora più speciale e creare un legame più profondo.

Qui il sito da consultare per fare e farvi un regalo, dopotutto esiste regalo migliore di donare la felicità?