Chicago in questi giorni ha fatto registrare temperature anche di -30 gradi e a causa del gelo che ha colpito tutto il paese, molti stati hanno chiesto ai propri cittadini di rimanere  a casa ma la situazione è diventata drammatica per i tanti senzatetto costretti a vivere in strada.

 

I tanti senzatetto erano stati fatti alloggiare, temporaneamente, in una tendopoli di fortuna allestita dall’onlus The Salvation Army. Un luogo in cui erano state predisposte anche un centinaio di bombole di propano. Ma nei giorni scorsi, una di queste, donate dai cittadini, è esplosa, rischiando anche di creare una strage. Così la tendopoli è stata sottoposta a sequestro e i senzatetto si sono ritrovati di nuovo in strada e senza un luogo caldo dove passare la notte.

A questo punto il Corpo dei vigili del fuoco di Chicago ha rimosso anche tutti gli altri serbatoio perché rappresentavano un rischio e ci si è trovati davanti a una grossa difficoltà. Poi improvvisamente la notizia da un albergo vicino: un anonimo aveva pagato una stanza a tutti per una intera settimana.

L’uomo, che ha voluto mantenere l’anonimato ha contattato il comune per pagare di tasca propria 70 stanze d’albergo.

La generosità partita da quest’uomo è diventata virale e tantissimi si stanno muovendo per aiutare i meno fortunati. Tra loro c’è perfino una ragazzina di appena 11 anni, Khloe Thompson, che ha lanciato un crowdfunding che ha già superato i 50mila dollari!

Noi speriamo che questo freddo glaciale finisca il prima possibile, perché nessuno merita di morire al freddo in strada! Non voltiamoci dall’altra parte!