Sole, energia, ma anche sonnolenza e stanchezza. La primavera non è solo rose e fiori. Come godersi al meglio questo cambio?

La primavera si sa, è la stagione della rinascita.
Le temperature più miti risvegliano i torpori del nostro corpo, le giornate si allungano e il paesaggio si colora di fiori, donando una sferzata di energia.
Ma questi cambiamenti spesso sfociano in sensazione di spossatezza, disturbi del sonno, per arrivare ad un malessere generale.

E’ come se il nostro corpo dovesse riposarsi dopo un grande stress fisico, affetto da tutti questi cambiamenti improvvisi, per non parlare delle allergie.

Tutto ciò ha basi scientifiche: si tratta infatti della “sindrome da cambio di stagione”, scientificamente chiamata SAD (Seasonal Affective Disorder) che colpisce soprattutto le persone più sensibili agli sbalzi di temperatura e all’aumento della luce atmosferica.

Per questo, prepariamoci ad affrontare una nuova primavera, focalizzandoci su 2 punti chiave.

ATTIVITA’ FISICA

Per difendere il nostro corpo e risvegliarlo dalla pigrizia invernale, riattiviamoci con l’attività fisica.
Si può cominciare gradualmente con una camminata o una piccola corsa: mettersi in moto aiuta per rinforzare il corpo e favorire il sonno. Grande alleato nell’attività all’aria aperta è il sole, che da la carica di vitamina D.

ALIMENTAZIONE SANA

Tanta attenzione alla nostra dieta. Via libera a frutta e verdure per garantire il giusto apporto di vitamine. Molto importante è la colazione.
La dieta migliore in questo periodo è quella mediterranea, ricca di frutta e verdura fresche e di stagione, pesce, legumi e cereali integrali. Vietati i junk food e le bibite gassate.

COCCOLE E RELAX

Sport si, ma sempre prendersi cura di sé! Un bagno caldo, una pausa rilassante, una distrazione positiva, un bel libro sono tutte attività che aiutano a rilassarsi e favoriscono un atteggiamento mentale positivo, oltre a migliorare l’umore!

“V’è qualcosa nella primavera che non si può esprimere a parole.”
ISAAC BASHEVIS SINGER