Questo mese promette agli amanti delle stelle due eventi davvero speciali nella giornata del 27 luglio: l’osservazione di Marte e l’eclissi lunare più lunga del 21° secolo.

I tanti appassionati hanno aspettato tre anni per vedere l’eclissi lunare. L’ultima visibile dall’Italia è infatti avvenuta nel settembre del 2015. Possiamo però dire con certezza che l’evento del 27 luglio ha decisamente meritato l’attesa.

L’eclissi lunare del 27 luglio durerà complessivamente quattro ore. Durante questo intervallo l’eclissi sarà totale per un’ora e 43 minuti. Questo tempo, secondo il calcolo degli astronomi, renderà questa eclissi la più lunga del secolo.

La Luna entrerà nel cono d’ombra della Terra alle ore 20:24 per raggiungere alle 22:22 il punto massimo dell’eclissi. Allora si potrà vedere la Luna rosso sangue in tutto il suo splendore. Diversamente dall’eclissi solare, l’evento sarà visibile in maniera del tutto sicura anche ad occhio nudo o con un telescopio in Africa, Asia ed Europa.

L’eclissi totale durerà fino alle 23:13, regalando a tutti gli spettatori una serata da non dimenticare.

Non è finita qui! Dalle 19:13 alle 2:31 poi sarà visibile anche Marte, apparsa l’ultima volta nel 2003, a soli sei gradi dalla Luna.

Il Pianeta Rosso ci vedrà spettatori del suo incontro ravvicinato con la Luna, dopo due anni di attesa. Marte sarà in opposizione rispetto al Sole. Questa posizione, che accade circa ogni sedici anni, è di importanza considerevole perché permette di osservare al meglio il pianeta.

Tinto di rosso a causa dell’ombra dell’eclissi totale, Marte sarà la seconda “sfera di fuoco” osservabile.

Uno spettacolo da non perdere quello di Marte e della Luna che si tingeranno di rosso e diventeranno le protagoniste assolute del nostro cielo e di molti scatti straordinari.

Antonia D’Oria